Illustraction Festival a Brescia

Performance, live&dj-set, esposizioni, conferenze, talk, workshop, portfolio review in programma il 25 marzo

Vieni all'Arci

Arci Terni lancia il bando per la costituzione di nuovi circoli nel territorio provinciale. La commissione sceglierà tre progett…

Roma, 7 aprile dalle ore 15 alle 19 al Nuovo Teatro Orione

Con l'incontro "La democrazia sconfigge la crisi" prendono il via le iniziative e celebrazioni per il sessantesimo dalla fondazione dell'Arci. Leggi tutto...

Image and video hosting by TinyPic

Il nostro profondo dolore per la morte di Emanuele Morganti

17424776_1328679003848393_4525863849687862692_n.jpg

La dichiarazione di Francesca Chiavacci, presidente nazionale Arci. "Il nostro primo pensiero va alla famiglia di Emanuele Morganti, il ragazzo ventenne di Alatri morto per le lesioni riportate in una rissa. A loro ci stringiamo, con profondo dolore e angoscia. La violenza è inaccettabile sempre, ma quando assume caratteri di tale ferocia non può non lasciare attoniti e sconvolti. Emanuele era un socio Arci, tesserato al circolo davanti al quale si è consumato l’omicidio. Questo, se possibile, aumenta il nostro dolore. Come già hanno dichiarato i locali dirigenti dell’Arci, c’è la massima disponibilità dell’associazione a mettersi a disposizione degli inquirenti perché vengano chiarite le dinamiche dell’episodio e i responsabili assicurati alla giustizia. Lo dobbiamo a Emanuele. Lo dobbiamo alla sua famiglia e a tutti noi." All'interno il comunicato stampa dell'Arci e quello dell'Arci Frosinone con il quale il comitato aderisce alla fiaccolata per Emanuele.

 
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png


Approvato il Decreto della Vergogna

 

114363-md.jpgMentre nel Mar Mediterraneo si continua a morire e il sistema di accoglienza è ormai al collasso, con l’estate che si avvicina e l’assenza di una reale regia  nell’ambito dell’immigrazione, ci pensa il ministro Minniti e la maggioranza che lo sostiene a dare un contributo a questa situazione caotica, chiedendo la fiducia su un provvedimento di cui è evidente il significato politico ed ideologico, cosi come gli impatti nefasti sulla vita di migliaia di uomini, donne e bambini. Leggi tutto...

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png 


Il No alla Tap dell'Arci Puglia


notap_rit.jpg
L’ARCI della Puglia ribadisce il suo NO al gasdotto che collegherà l’Italia all’Arzebaijan approdando nel Salento, sulla spiaggia di San Foca.

Lo Stato italiano dichiara strategica un intervento devastante, che strategico non è affatto; per garantirne la realizzazione interpreta come ottemperati una serie di procedure rispetto alle quali il Comitato No Tap e la stessa Regione Puglia hanno un’idea diametralmente opposta, a partire dalla prescrizione A44. Un No deciso per un'opera con dei costi non compensati da benefici adeguati. Leggi all'interno il comunicato dell'Arci della Puglia.

 

Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png 
Con Reichlin se ne va una delle figure più importanti del mondo politico e intellettuale italiano


17457291_1324345584281735_1027583056555359380_n.jpg

Alfredo Reichlin ci ha lasciato. Se ne va una delle figure più grandi e importanti della storia della sinistra e della cultura comunista del nostro paese.

Il nostro paese perde uno dei più grandi protagonisti della costruzione e dell'allargamento delle basi della democrazia italiana. Ma il suo ricordo e i suoi insegnamenti rimarranno sempre con noi.  Leggi all'interno il ricordo della presidente nazionale Arci Francesca Chiavacci

 
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png


Una nuova edizione di 'Appunti di Antimafia' sostenuta col crowdfunding


IMG-20160705-WA0003.jpg

L’Arci, in occasione della XXII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime di mafia, lancia una campagna di crowdfunding  sulla piattaforma Produzioni dal basso per la realizzazione del secondo volume di Appunti di Antimafia dedicato alla storia della Ndrangheta.

Al link https://www.produzionidalbasso.com/project/appunti-di-antimafia-breve-storia-delle-azioni-della-ndrangheta-e-di-coloro-che-lhanno-contrastata/ sarà infatti possibile dal 21 marzo sostenere questo progetto e dare il proprio contributo, con la possibilità di ricevere ricompense a partire da donazioni di 3 euro. Per saperne di più leggi il comunicato stampa e l'articolo di Andrea La Malfa, referente per la Presidenza sulla Memoria

 
Schermata_2014-03-12_a_17.11.05.png


image image image image image image image image image image image
rss
rss
rss
rss
rss
rss
rss